Benvenuto, visitatore! [ Registrati | AccediFeed RSS

Piccoli successi

PICCOLE STORIE DI SUCCESSI

A volte passano mesi, in certi casi addirittura anni (esperienza personale!!!).

Mai perdere la speranza: aiutate chi non ha ancora trovato il proprio gatto a sperare. Raccontate la vostra storia. Noi ne abbiamo tante e ne pubblichiamo solo alcune. Per il resto… Pensateci voi!

ECCO LE VOSTRE STORIE

12 agosto 2016 – Oliver “a casa” dopo 12 giorni

Buonasera a tutti, appena partiti per le vacanze, chiaramente con il nostro Olly al seguito, il monello si è divincolato dalla pettorina (provata a casa varie volte), si è infilato nell’unico buco della rete di cinta del nostro giardino ed è scomparso nella macchia. Quando dico macchia, intendo quella toscana, ovvero un bosco intricato fatto di rovi e spine, sassi e sterpaglia. Dopo un paio di avvistamenti e relativi tentativi di acciuffarlo, scompare. Per 12 giorni. Lunghissimi. Tristissimi. L’abbiamo cercato ogni giorno, lasciando acqua e cibo, i suoi giochi e i nostri vestiti per tutto il giardino, chiamandolo e cercando in ogni angolo del paese delle nostre ferie, una bella cittadina arroccata su un colle toscano. Il paese è stato MOLTO solidale, ci hanno commosso le numerose segnalazioni (abbiamo appeso ovunque volantini) e il sostegno, anche morale, che tutti ci hanno offerto.

Questa è una storia che si conclude bene, Olly è a casa, più affettuoso e in salute che mai. Scrivo questo post perchè durante le ricerche ho cercato di documentarmi il più possibile su cosa fare, come farlo e quando… Tantissimi consigli e dritte molto utili e chiari, una cosa non mi tornava, quando le persone scrivono “è tornato a casa”, cosa si intende per TORNATO? Che si è presentato alla porta tipo “eccomi qui!”?? Forse ad alcuni è successo così, la nostra esperienza è molto diversa. Dopo una serie infinita di appostamenti, una sera ci è sembrato di averlo visto e quella successiva, al primo richiamo, ha iniziato a miagolare. Da lì, un estenuante inseguimento nella macchia, l’abbiamo attirato a noi con cibo e laser, oltre che chiamandolo senza sosta e miagolando anche noi (da pazzi? Ha funzionato!). Ci sono volute ore, pazienza, costanza. Una volta avvicinato, prenderlo è stata un’impresa, mi ha morso un dito e miagolava in modo straziante. Metterlo nel trasportino, l’atto finale, finalmente!

Volevo e voglio condividere la mia storia, per mettere in guardia chi sta cercando il proprio micio:
a) di non arrendersi, continuare a chiamarlo, perchè c’è un’alta probabilità che il vostro gatto sia molto vicino a casa;
b) di attrezzarsi di tutto l’utile, quindi cibo, laser (è un richiamo irresistibile, almeno per il mio) e il TRASPORTINO (senza il quale Oliver non sarebbe a casa: ci aveva riconosciuti, ma comunque non ce l’avremmo fatta a trattenerlo).

Spero questo consiglio possa essere utile a qualcuno, auguro a chiunque sia in cerca del proprio gatto di trovarlo al più presto, con tutto il cuore!

12 dicembre 2015 – Cercate nelle ore più tranquille della giornata

Nella serata di ieri 11 dicembre 2015 dopo 5 giorni di appostamenti (mattina e sera) abbiamo ritrovato Micio nei rovi del Parco di Monza dove si era allontanato. Grazie a tutte le persone che con grande dedizione si sono prodigate per aiutarci a riportarlo a casa. E per tutti coloro che ancora cercano il loro compagno di vita: non disperate, siate costanti nella ricerca, vicini alla zona di smarrimento nelle ore più tranquille della giornata (mattino presto e imbrunire/sera) il nostro Micio era lì ma non ha mai risposto ai richiami sino a ieri sera alle 18,00 quando dopo 2 ore di appostamento ha deciso di uscire miagolando dai cespugli di rovi. Mi permetto un altro piccolo consiglio: quando lo avvistate non andategli incontro (rischiate che scappi di nuovo) sedetevi e aspettate che sia lui ad avvicinarsi!!!

Buona fortuna a chi ancora sta cercando.
Patrizia T.

01 dicembre 2015 – Dopo 32 giorni a 5 km da casa: ricordate il collarino!

Sophie, con nostra massima gioia, è stata ritrovata il 29/11 dopo 32 giorni di assenza a 5 km da casa, accolta da un signore che ci ha contattati grazie al numero di telefono scritto nel collarino. E’ stanchissima e magrissima, ma nel complesso sta bene. Vi ringrazio per la gentile collaborazione e spero che la nostra storia a lieto fine possa essere di incoraggiamento per altri padroni disperati di gatti smarriti.

18 settembre 2015 – L’ho cercato vicino sapendo che i gatti non si allontanano granché

Oliver è tornato!!! Dopo tre giorni in cui avevo perso la speranza ho letto storie di piccoli successi proprio su questo sito, allora mi sono rinvigorito e l’ho chiamato per nome per tutta la sera, sentivo i suoi miagolii lontani ma non sapevo da dove venivano. Sono andato a cercarlo nella casa abbandonata qui accanto sapendo che i gatti non si allontanano granché, ma non lo trovai; a ogni richiamo rispondeva con un miagolio ma le mie ricerche non sono finite con un lieto fine, sono andato a dormire con la speranza di trovare il micio il giorno dopo. Infatti stamattina abbiamo sentito dei miagolii dal giardino, abbiamo aperto la finestra e subito è saltato dentro; è un po più magro ma adesso con coccole e crocchette si riprenderà, ne ha mangiate già cinque scodelle, domani si parte per una visita dal veterinario. Ho scritto questo messaggio anche per ringraziare tutti quelli che hanno scritto il proprio successo con il quale mi hanno dato la speranza.

10 agosto 2015 – I successi degli altri ci aiutano a non perdere la speranza

Filippa, di cui avevo segnalato lo smarrimento (http://gattismarriti.com/ads/smarrita-gatta-roma-bravetta-pisana-consolata/) è tornata a casa!!!!

A poche decine di metri da casa nostra c’è un area incolta con erba molto alta. C’è un muretto che ci separa da questa zona. Io ero andata dall’altra parte a cercarla, ma dove si ficca lei è proprio impraticabile per un essere umano, a meno che non ci si vesta a prova di rovi. Comunque non c’è bisogno di andare proprio lì, basta farsi sentire. Io ovviamente non sapevo dove fosse. La zona è piena di gatti, e con alcuni ci ha pure litigato nonostante lei sia sterilizzata (una volta è anche finita all’ospedale veterinario per i graffi subiti, poi sembra avere imparato). Ma questi gatti di zona hanno preso il sopravvento, arrivano davanti la porta di casa nostra che dà direttamente sul giardino, si piazzano lì, le miagolano contro…insomma, cercano di spartirsi il territorio suo, compresa casa nostra.
Mentre tornavo da lavoro l’ha ritrovata il mio compagno, le è bastato far tintinnare le chiavi vicino al muretto confinante ed è uscita fuori dall’erba alta impraticabile. Evidentemente non c’erano altri gatti in giro in quel momento. Non so se sia stata tutti i tre giorni lì, ma so che aspettava il momento più sicuro per tornare a casa. Forse si è presa anche una vacanza da noi, che con una bimba di un anno in giro e i nostri impegni lavorativi abbiamo orari “particolari”. Quando è tornata ha mangiato e bevuto abbondantemente e non voleva più uscire di casa. Inoltre voleva un contatto continuo con noi, carezze, strusciamenti, e voleva stare al centro dell’attenzione. Persino con mia figlia di un anno, che per lei è un rischio, perché le tira la coda! Anche ora dopo qualche giorno è così.

Insomma, non vi dico la felicità di riaverla tra i piedi. Ma racconto questo soprattutto perché grazie alla sezione “piccoli successi” non ho perso la speranza. In fondo 3 giorni sono pochi rispetto ad altre storie, ma a me era la prima volta che capitava.
Ora valuto se mettere medaglietta e microchip.
Grazie per questo servizio!

21 febbraio 2015 – A volte i vicini sono veri e propri Angeli!

Ciao! Avevo appena messo l’annuncio perchè ero disperata per lo smarrimento del nostro gatto..Erano passati già due giorni e di lui nessuna traccia, al punto che temevamo già il peggio! Oggi tornando a casa ho notato per caso un foglio appeso a un muro con la foto di un gatto che era stato trovato e i recapiti della persona..Ho riconosciuto subito il nostro gatto e ho chiamato: un mio vicino di casa se l’era trovato sulle scale di casa e l’aveva accolto con sè. L’ho trovato bene ma molto spaventato, forse per l’ambiente estraneo e l’essere fuori dalla sua casa! Ho ringraziato e ho promesso al mio vicino una ricompensa..lui ha detto che non vuole niente, ma per noi la merita e quindi l’avrà!!

27 agosto 2014 – Le grida dei bambini la rassicurano e torna dopo 25 giorni

Arlecchina è tornata ! Dopo 25 giorni di allontanamento dalla casa di campagna dei miei, da dove era fuggita e si era smarrita http://gattismarriti.com/ads/gatta-smarrita-a-gambassi-terme-presso-fattoria-di-pillo/ . Ieri mattina alle ore 10 le mie bambine giocavano in giardino proprio nella casa dei nonni , quando hanno sentito miagolare. Si è affacciata una testina dalla rete del giardino dei vicini. Proprio lei… La direzione era quella da dove una volta ero sicura di averla sentita. E’ stata attirata ad uscire dal cancello con una delle scatolette di cibo di cui è golosa e piano piano ha seguito la bambina più grande ed è rientrata in casa. Non posso credere che ciò possa essere successo. Nessuno l’aveva vista, nessuno ha telefonato finora, vane erano state le mie battute di ricerca, percorrendo a piedi i dintorni. E’ in buono stato. E’ probabile che in questi giorni abbia mangiato il cibo del cane dei vicini, ma e’ anche vero che è una gatta abituata a vivere fuori e soprattutto una forte predatrice… e quindi, come temevo, forse più territoriale e meno attaccata agli umani, e perciò chissà se avesse avuto voglia di ritornare. Arlecchina inoltre è arrivata da noi, già adulta, da una colonia felina, abbandonata, come accade di solito, quando vengono avviati nuovi cantieri su edifici in rovina.

E invece… Già dal giorno precedente le bambine erano a casa dei nonni, dove hanno dormito e dove sono state fuori tutto il giorno. Probabilmente le loro grida piuttosto continue , suono al quale Arlecchina è abituata, e che non aveva finora potuto riudire, perchè solo dalla scorsa settimana le bambine sono tornate dalle vacanze al mare, hanno fatto sì che vincesse la paura di riavvicinarsi da dove era fuggita, messa in fuga dal piccolo siamese e probabilmente da un’altra gatta con i piccoli (lei e questi ultimi inavvicinabili).

Senza la lettura dei vostri piccoli successi, non so se avrei continuato a chiamarla e a cercarla, ma soprattutto a pensarla intensamente per tutti questi lunghi 25 giorni. Senza la voce dei bambini non ci sarebbe stato questo lieto fine.

10 giugno 2014 – Abbiate fiducia nelle infinite risorse dei gatti

Appena fatto l’annuncio su questo sito (3 ore circa) tigre e’ ritornatoooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!! Miagolando mi cercava, e’ dimagrito ma integro! Era un po’ disorientato, probabilmente e’ stato rinchiuso da qualche parte. Mangia poco e spesso. Ogni tanto beve. Mentre vi sto scrivendo si e’ addormentato con le mie carezze sopra il tavolino del computer vicinissimo a me. Mi sento strafelice! Avevo letto le storie raccontate nella sezione “piccoli successi” con le lacrime agli occhi ed ora posso scrivere anch’io una storia simile. Voglio dire a tutti coloro che smarriscono il loro micio di avere fiducia nelle infinite risorse dei gatti, nell’amore che nutrono per noi e che li spinge a ritornare. Non è solo per la fame, adesso tigre si sta nutrendo delle mie coccole e delle mie carezze e mi guarda con sguardo languido facendo le fusa. E’ sterilizzato da quasi 3 anni, casalingo e coccolone, non mi spiegavo un’assenza di 5 giorni e 2 ore senza trovare traccia per le strade dei dintorni. Auguro a tutti voi di provare una gioia così grande!

12 maggio 2014 – Nascosto per giorni sull’albero condominiale

Avevate ragione tutti, il mio gattino Crio non si è allontanato tantissimo da casa sua. Impaurito, spaventato, smarrito si era rifugiato sopra un pino altissimo del nostro giardino condomianiale. I primi giorni anche se con ricerche serrate non si era mai fatto vedere e sentire ma dopo 5 giorni l’ho notato e solo dopo una lunga giornata e un pò di nottata si è lasciato prendere. Un ringraziamento a tutte le persone che ci sono state vicine con consigli, suggerimenti e aiuto.

13 gennaio 2014 – Torna da solo dopo 25 giorni

“Mao è tornato a casa!!! ECCO IL RACCONTO DEL RITORNO DI MAO “Sono Alessandra, la propietaria di Mao, vi scrivo due righe di racconto sul suo ritorno, per me il regalo di Natale più bello del mondo!!!! :D Il 22 dicembre alle ore 12 circa, dopo 25 giorni di assenza, Mao è tornato! E’ rientrato in casa dalla gattarola miagolando disperatamente; io l ho preso in braccio e l’ho baciato (lo so, non è igienico ma non ho potuto resistere!!): era diventeto magro e leggero come una piuma, povero il mio gattone! L’ ho subito portato dal veterinario che ha detto che il gatto era molto disidratato e denutrito ma tutto sommato stava bene, quindi gli ha fatto una flebo con delle vitamine per reidratarlo. Poi per qualche giorno gli ho dato da mangiare un cucchiaino di cibo ogni due ore, sennò rimetteva tutto perchè lo stomaco dopo il digiuno gli si era ristretto, e nei giorni successivi ho curato l’ herpes che gli era venuto in un occhio a seguito del forte stress. Ora Mao sta finalmente bene, è tornato il gattone sicuro e coatto di prima, dorme mangia e va a spasso! Io lo guardo e mi sembra di sognare, ormai non ci speravo più… Per cui dico a tutti coloro che hanno perso il loro adorato compagno peloso: non perdete la speranza! Un abbraccio forte e tanti auguri a tutti di ritrovare i loro animali persi. E grazie di cuore questo sito a nome mio e di Mao! Alessandra :* :* “

7 giugno 2013 – Nascosto vicino casa da giorni

“Salve, io avevo smarrito il mio gattino, Pocho, proprio qualche giorno fa e per fortuna, ieri notte, l’ho ritrovato! :D L’ho trovato ieri notte nascosto non troppo lontano da casa. I consigli degli esperti che si trovano su questa guida e su vari siti dedicati a gatti e cani mi sono stati utilissimi. Grazie mille per i consigli e l’aiuto a voi e a tutti quelli che si sono interessati e che mi hanno aiutato. :) E in bocca al lupo a tutti quelli che cercano il loro gatto: cominciate le ricerche il prima possibile, spargete la voce in tutta la zona, appendete ovunque volantini con foto e descrizione del gatto e vostro recapito e numero telefonico ma soprattutto non perdete la speranza, continuate a cercarlo anche se non lo trovate subito e controllate più e più volte nelle zone intorno a casa vostra magari nelle ore in cui c’è poco movimento per le strade (di notte e di mattina presto).”

21 giugno 2013 – Torna grazie alla pasta per gatti lasciata sulla porta

“La mia gatta persiana e’ stata fuori 3 giorni. E’ sempre stata in casa, ho seguito i consigli ma lei non si faceva trovare. Mi sono ricordata che le piace molto il Remover e al terzo giorno, dopo aver messo un po’ di questa marmellatina sulla porta, e’ tornata. Consiglio a chi è disperato come me di provare anche questo, i gatti ne vanno ghiotti!!!!”

01 agosto 2011 – Chiuso 18 giorni in un parcheggio sotterraneo

” Ciao, volevo comunicare una notizia incredibilmente bella… che dico bella, meravigliosa: HO RITROVATO LUCKYYYYYYYY!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! E’ stato chiuso 18 giorni nel parcheggio sotterraneo di un palazzo vicino casa mia. Ci passavo ogni maledetto giorno da là per cercarlo! Cioè ma vi rendete conto? E’ stato 18 giorni senza mangiare né bere! 18 lunghissimi giorni: un incubo, un film horror! Sapete come l’ho ritrovato? La ragazza che abita con me, passando da li vicino, ha visto un gatto rosso e l’ha accarezzato e gli ha detto parole tipo “che c’è micio, che fai?”. Dopo qualche secondo sente un gatto miagolare forte: era Lucky che ha riconosciuto la sua voce! Praticamente era rinchiuso in quello spazio che hanno quasi tutti i parcheggi sotterranei che serve, credo, a prendere aria in caso di troppo smog. Dev’essere successo che, 18 giorni fa, un inquilino di quel palazzo ha posteggiato e Lucky si è intrufolato lì per un motivo che sa solo lui e c’è rimasto tutto questo tempo! Da quel posto ci passavo tutti i giorni, mattina pomeriggio sera notte, probabilmente il gatto miagolava (o forse no perché impaurito!) ma non si riusciva a sentire il suo lamento. Probabilmente il giorno del ritrovamento qualcuno avrà aperto la finestra per far prendere aria al locale e poi l’ha rinchiusa senza accorgersi della presenza del gatto che, nel frattempo e, direi fortunatamente, è saltato oltre la finestra (a pensarci bene mi sto convincendo che Lucky è saltato oltre la finestra volontariamente, perché ha capito che era il modo migliore per farsi ritrovare!). Quando abbiamo sentito il miagolio ci siamo precipitati a guardare e, con l’aiuto di una torcia, l’abbiamo intravisto oltre le grate di ferro che ci sono a terra. Insomma, tra varie peripezie sono riuscito a far aprire quella dannata saracinesca e la finestra e l’ho riportato a casa. Ho pure litigato con un inquilino del palazzo che, a detta sua, non avrei dovuto forzare le grate se malauguratamente non si trovava nessuno che avesse le chiavi per il parcheggio (aggiungo che, sempre a detta di codesto individuo, avrei dovuto buttare secchi d’acqua per farlo bere e cibo finché non tornava qualcuno con le chiavi dalla vacanza estiva! Cioè ma la gente ragiona? Ma come si permette a propormi un’assurdità del genere! che ne sa di cosa dare da mangiare a un gatto domestico che, per giunta, ha problemi di defecazione?!!!!). Avevo avvisato i vigili del fuoco, fortunatamente si è riusciti a trovare qualcuno con le chiavi. Il gatto è magrissimo e senza unghie!!! Cioè, vi rendete conto che incubo? Deve aver grattato tutti i giorni per cercare di aprire un varco, per cercare di scappare da quell’inferno! Una volta a casa ha mangiato e bevuto tantissimo. E’ stanco, stremato, senza forze. Ironia della sorte, l’ha salvato il digiuno: se avesse trovato da mangiare non sarebbe riuscito (forse!) ad espellere le feci per quel suo problema all’intestino. La mancanza di cibo gli ha probabilmente salvato la vita. Adesso aspetto qualche giorno e quando gli verrà lo stimolo vedo come si comporta, se è tutto nella “normalità”. Se vedo segnali negativi, un salto dal veterinario e si sistema tutto. Lucky Lucky, tu volevi tornare… solo che non potevi! Ti voglio bene Lucky! Ce l’hai fatta da solo, ti stimo cacchio! Sei un grande! W gli animali! :-)

Quello sopra è un testo riadattato che ho sparso un po’ ovunque per avvisare del ritrovamento di Lucky. Voglio dare qualche consiglio a chi giunge fin qui perché ha perso il proprio gatto: NON VI SCORAGGIATE MAI! NON DEMORDETE NELLA RICERCA! Attaccate volantini ai pali e in tutti i locali pubblici e privati in cui vi viene permesso di farlo! Se, come è successo a me, ve li staccano di proposito, andate a riattaccarli! Chiedete ai vicini, anche se vi stanno antipatici o non ci andate d’accordo! Fate di tutto per ritrovare i vostri gatti smarriti. Probabilmente sono andati lontano e poi tornano, ma probabilmente sono chiusi vicino a dove abitate in qualche posto, garage o edificio abbandonato, da cui non riescono più ad uscire. Che forza che hanno i gatti! Hanno un istinto di sopravvivenza incredibile e fanno di tutto per tornare a casa, quindi se non tornano è facile che non vi hanno dimenticati ma vi cercano e non riescono a rintracciarvi. Non auguro a nessuno di perdere un animale, è dura, sono giorni tristi. Un bacio e una carezza a tutti i gatti del mondo da me e da Lucky.”

27 giugno 2011 – Torna a casa da solo dopo una settimana

“Beh, tempo fa mio gatto era sparito…ero seriamente preoccupata e temevo di averlo perso per sempre…pensavo già di mettere i manifesti…ma continuavo a cercare per la mia città e continuare a sperare che ritornasse a casa…infatti ritornò a casa una settimana dopo e stava benissimo…infatti da un po’ di tempo era corteggiato dalle gatte da cui andava mattina e sera…era il periodo dell’amore, quello.”

29 Commenti a “Piccoli successi”

  1. 20 Gennaio 2013 – E’ tornata da sola!
    Salve, vi scrivo per dirvi che la mia gatta, che avevo segnalato scomparsa sul Vs sito, è tornata a casa dopo 2 giorni.
    Chissà dov’era andata, l’abbiamo cercata ovunque… fatto sta che adesso dorme calda calda nella sua cuccia.
    Vi ringrazio per lo spazio che concedete per tentare di ritrovare i nostri micini smarriti.
    Buona giornata.
    Chiara

  2. Buongiorno,
    Vi scriviamo per comunicarvi che la nostra gattina di 7 mesi scomparsa a Perugia in Via Angusta è stata ritrovata. Grazie a tutti per la collaborazione, per le segnalazioni ricevute e per lo spazio che offrite nel ritrovare i gatti smarriti.
    Tanti saluti.

  3. NicoFranqui il 6 marzo 2014 @ 10:53

    La mia Oscar (qui la segnalazione: http://gattismarriti.com/ads/ancona-smarrita-gatta-a-san-biagio-di-osimo/#comment-25) è tornata a casa ieri! È smagrita, spaventata e ha la febbre, ma la terapia di coccole/crocchette/antibiotico sta già facendo effetto.
    Grazie per la disponibilità, un abbraccio da me e miao da Oscar.

  4. Anche io sono riuscita a ritrovare la mia gatta che mancava da due giorni!!
    Abbiamo fatto ronde su ronde, ci siamo sgolati, l’abbiamo chiamata agitando i croccantini, abbiamo percorso km gridando il suo nome.. e poi.. era rimasta chiusa nella scala a fianco alla nostra dove non avevamo potuto controllare perchè chiusa a chiave!
    Su internet avevamo letto che quasi sempre il gatto smarrito si trova a pochi metri da casa, ed è stato proprio così!
    Fortuna che abbiamo ristretto le ricerche all’interno del nostro complesso di case altrimenti chissà quando l’avremmo trovata!
    Mi hanno dato forza le storie di gatti ritrovati che ho letto qui sopra ed è proprio vero che non bisogna mai darsi per vinti!
    Che sollievo!
    Grazie a tutti! Spero che riusciate a ritrovare tutti il vostro micino!

  5. mikadosaim il 11 luglio 2014 @ 07:19

    Quando ho letto tutte le vostre storie di piccoli successi di ritrovamenti, mi si è aperto uno spiraglio di speranza nel cuore. Ho sofferto per 15 giorni e ieri finalmente ho ritrovato il mio amico peloso che avevo segnalato! A chiunque abbia detto che bisogna avere fiducia nelle capacità dei gatti io posso testimoniare con la mia piccola storia che è vero e che sono animali straordinari. Il mio “topo” nero si era presentato 6 anni fa sul piazzale della nostra casa estiva in collina e tra di noi si era stabilito sin da subito un profondo legame affettivo come se ci fosse stato un riconoscimento a vicenda di reciproca appartenenza. Lo avevamo poi portato nella nostra casa invernale ad una decina di chilometri dove ha sempre vissuto con noi tra casa e cortile, salvo ritornare solo per i primi tre anni d’estate in collina. Negli ultimi tre anni invece d’estate lo avevamo lasciato a casa in paese perché per motivi lavorativi io mi sono trasferita in un altro paese a pochi kilometri ed essendo in aperta campagna non me la sentivo di portarlo con me anche se nei mesi estivi soffriva parecchio la nostra assenza. Quest’anno invece ho avuto la malaugurata idea di provare a portarmelo insieme alla piccola arrivata l’anno scorso che già conosceva il luogo, pensando che lei gli avrebbe insegnato gli spazi e i confini entro cui stare. Invece lui il primo giorno che è arrivato ha dato di matto e nonostante abbia cercato di fargli capire che c’eravamo noi, che quella era la sua nuova casa, lui nel cuore della notte è impazzito ed è riuscito a uscire. Abbiamo passato 15 giorni a cercarlo, ma più parlavo con le persone, più leggevo storie e tutti mi dicevano “sta cercando di tornare a casa”… sì, ma quale casa? In qualche modo mi ero fissata che lui non stesse cercando di tornare alla casa invernale dove ha sempre vissuto negli ultimi anni, ma che per lui fosse più facile tornare lì dove tutto era cominciato, lì dove era nato e dove mi aveva trovata la prima volta, sul piazzale della nostra vecchia casa estiva. Ho passato tutti i pomeriggi a fischiare e a chiamarlo lì e ieri, quando sono arrivata un po’ sfiduciata e senza troppo sperarci, ho visto la sua faccia spuntare da dietro l’angolo di casa e mi sono sciolta dall’emozione! Era spaventato, non voleva quasi avvicinarsi, smagrito, sporco di terra ma senza acciacchi per fortuna! Deve aver passato due settimane terribili, senza mangiare e scampando vari pericoli tra cui strade trafficate e cani randagi. E’ stato bravo, è stato straordinario e io ancora non ci credo, mi dò i pizzichi per provare che non sto sognando, che è successo anche a me, che ho ritrovato il mio amico peloso! Grazie perchè le vostre esperienze e le vostre storie sono di ispirazione a non perdere la fiducia nei mezzi dei nostri gatti, sono esseri meravigliosi capaci di donarci fortissime emozioni. Se dovesse capitare a qualcuno di voi (e mi auguro di no!) di portare il proprio peloso in un nuovo luogo che non conosce e dove si sente disorientato, se dovesse mai scappare pensate a quale sarebbe il primo posto dove lui sente che è casa e continuate a cercarlo senza arrendervi! Il mio ha percorso circa 12km in 15 giorni ed ha ritrovato tutto il suo istinto felino nel cavarsela anche se oramai era un gatto di casa da parecchi anni!
    Che tutti voi possiate ritrovare i vostri amati, è il mio augurio più grande!

  6. perfortuna la mia gatta luna e tornata casa 🙂

  7. Oggi 16 Agosto il mio gatto è tornato a casa,dopo una settimana dalla sua scomparsa…siamo felici…

  8. L’ho trovataaaaaaaaaaa!!!! Bimbi a letto e cagnina assieme ho girato per più di un’ora intorno a casa convinta di sentire la sua voce flebile e lontana…ho continuato a chiamarla tra l’incredulo e l’incerto….man mano il miagolio si avvicinava, mi sono girata e…ECCOLA! mi ha raggiunto correndo davanti al portone! Dopo tre giorni la mia Ritina dolce è tornata da me!Grazie di tutto. Sono felicissima,Valentina

  9. arlecchina il 27 agosto 2014 @ 15:40

    Arlecchina è tornata ! Dopo 25 giorni di allontanamento dalla casa di campagna dei miei, da dove era fuggita e si era smarrita
    http://gattismarriti.com/ads/gatta-smarrita-a-gambassi-terme-presso-fattoria-di-pillo/

    Ieri mattina alle ore 10 le mie bambine giocavano in giardino proprio nella casa dei nonni , quando hanno sentito miagolare. Si è affacciata una testina dalla rete del giardino dei vicini. Proprio lei…
    La direzione era quella da dove una volta ero sicura di averla sentita.
    E’ stata attirata ad uscire dal cancello con una delle scatolette di cibo di cui è golosa e piano piano ha seguito la bambina più grande ed è rientrata in casa.
    Non posso credere che ciò possa essere successo. Nessuno l’aveva vista, nessuno ha telefonato finora, vane erano state le mie battute di ricerca, percorrendo a piedi i dintorni.
    E’ in buono stato. E’ probabile che in questi giorni abbia mangiato il cibo del cane dei vicini, ma e’ anche vero che è una gatta abituata a vivere fuori e soprattutto una forte predatrice…
    e quindi, come temevo, forse più territoriale e meno attaccata agli umani, e perciò chissà se avesse avuto voglia di ritornare. Arlecchina inoltre è arrivata da noi, già adulta, da una colonia felina, abbandonata, come accade di solito, quando vengono avviati nuovi cantieri su edifici in rovina.
    E invece…
    Già dal giorno precedente le bambine erano a casa dei nonni, dove hanno dormito e dove sono state fuori tutto il giorno.
    Probabilmente le loro grida piuttosto continue , suono al quale Arlecchina è abituata, e che
    non aveva finora potuto riudire, perchè solo dalla scorsa settimana le bambine sono tornate dalle vacanze al mare, hanno fatto sì che vincesse la paura di riavvicinarsi da dove era fuggita, messa in fuga dal piccolo siamese e probabilmente da un’altra gatta con i piccoli (lei e questi ultimi inavvicinabili).
    Senza la lettura dei vostri piccoli successi, non so se avrei continuato a chiamarla e a cercarla, ma soprattutto a pensarla intensamente per tutti questi lunghi 25 giorni. Senza la voce dei bambini non ci sarebbe stato questo lieto fine.

  10. arianna.stocco il 9 settembre 2014 @ 11:07

    La nostra Camilla è stata ritrovata dopo 36 ore dal suo allontanamento grazie al volantinaggio, per fortuna c’è gente di buon cuore che legge gli annunci e presta attenzione ai nuovi gatti che vede in giro!
    Vi riporto la mia esperienza per dirvi di non smettere mai di cercare il vostro micio, la mia è una gatta che è abituata ad uscire di casa ma da 15 giorni avevamo cambiato casa e città, dunque scappando da un randagio si era addentrata in una nuova zona che non conosceva. Era talmente spaventata quando siamo andati a riprenderla che, pur vivendo con noi da due anni, non ci aveva riconosciuto nell’immediato e ci aveva soffiato contro. Poi chiamandola ed avvicinandoci pian piano ha capito che eravamo noi, la sua famiglia.

  11. olga damiani il 16 settembre 2014 @ 10:06

    Buongiorno a tutti, ieri ho inserito un annuncio perchè il nostro gatto non tornava a casa da tre giorni. Fortunatamente ieri sera ha fatto rientro, e ne siamo felicissimi. Ne approfitto per fare i complimenti ai creatori di questo sito e a tutti coloro che contribuiscono a renderlo vivo e utile, è un’iniziativa molto intelligente. Grazie, Olga

  12. gattina1990 il 4 ottobre 2014 @ 15:02

    Ciao a tutti. Vi scrivo che dopo 5 lunghi mesi abbiamo finalmente ritrovato la nostra gatta! Era da una gattara nel comune vicino al nostro; dei volontari l’hanno trovata e l’hanno portata da lei. Senza l’annuncio del ritrovamento che hanno pubblicato su un giornale non avremmo mai saputo che era lì.

  13. Buongiorno, vi scrivo per informarvi che grazie a facebook oggi ho ritrovato la mia gattina smarrita circa due mesi fa a Terni.
    Grazie mille a tutti!! Se non fosse stato per questi siti che permettono di pubblicare annunci di smarrimento e ritrovamento e per le persone che si impegnano a dare il loro contributo Niscia non sarebbe mai tornata a casa.

  14. MarttaLoves il 8 febbraio 2015 @ 14:30

    Buongiorno, la gatta che stavo cercando, Apparita, è tornata (ri-apparita!)!!! Si è semplicemente presentata alla porta di casa miagolando, ed è rientrata come se niente fosse! Quella disgraziata, neanche 24 ore è riuscita a stare, senza le sue crocchette!
    La cosa assurda è che di tutte le misure che abbiamo preso, pare che non ne sia servita neanche una, tranne forse la pappina che abbiamo lasciato fuori dal portone del palazzo, che è stata mangiata… Non sappiamo da chi, ma forse è stata attirata da quella, e poi ha approfittato di qualche condomino per tornare dentro e cercarci… Ma sono solo ipotesi, anzi è possibile che abbia sfruttato le sue doti da ninja per nascondersi per le scale del condominio (da noi pattugliate e controllate) tutta la notte. Non lo sapremo mai!
    Ringraziamo tutto il sito per i consigli che mi ha fornito, e in particolare questa sezione, che mi ha rassicurato almeno un po’, e dato speranza nel momento in cui meno mi immaginavo di ritrovarla… Grazie a tutti!

  15. Ciao! Avevo appena messo l’annuncio perchè ero disperata per lo smarrimento del nostro gatto..Erano passati già due giorni e di lui nessuna traccia, al punto che temevamo già il peggio! Oggi tornando a casa ho notato per caso un foglio appeso a un muro con la foto di un gatto che era stato trovato e i recapiti della persona..Ho riconosciuto subito il nostro gatto e ho chiamato: un mio vicino di casa se l’era trovato sulle scale di casa e l’aveva accolto con sè. L’ho trovato bene ma molto spaventato, forse per l’ambiente estraneo e l’essere fuori dalla sua casa! Ho ringraziato e ho promesso al mio vicino una ricompensa..lui ha detto che non vuole niente, ma per noi la merita e quindi l’avrà!!

  16. Buongiorno! Ho una bellissima notizia, ho ritrovato il mio adorato gatto Plinio! Mancava da quattro giorni ed ero sempre più disperata, ma ho seguito i consigli di chi ha detto di non demordere e di provare a cercare con il buio…infatti sono uscita ieri a notte fonda nel bosco con una torcia, e dopo pochi minuti di silenzio assoluto vedo questi due fanali comparire sul sentiero dove era fuggito…lo chiamo e lui si avvicina trotterellando e miagolando. Non si era mai allontanato dal luogo in cui era scappato…e pensare che ero passata di lì decine di volte, ma solo nel buio e silenzio assoluto ha avuto il coraggio di uscire. Inoltre gli occhi dei gatti riflettono la luce della torcia in modo incredibile, aiutando a individuarli nel buio! Auguro a tutti coloro che vivono questa brutta esperienza di riunirsi al più presto ai loro amici!

  17. Il piccolo Fred smarrito lunedì mattina ieri sera dopo 4 giorni di incessante ricerca è stato trovato in un cunicolo presente al fondo del cortile della casa dove abita.
    Il posto era già stato visionato da altre persone nei giorni precedenti. Ho riprovato a fare un controllo poiché immaginavo che il micio sempre vissuto nell’appartamento fosse rimasto lì vicino. Ho seguito i consigli del veterinario ed i suggerimenti letti su internet nei vari siti destinati alla ricerca degli animali scomparsi. Ho chiamato il gatto ripetutamente con tono di voce molto bassa e dolce muovendo e facendo toccare al suolo un piumino con il quale Fred giocava sempre. Ho immaginato che in questo modo potesse riconoscere sia il rumore che l’odore, posto che il giochino viene sempre riposto nella sua cuccia. Dopo 15/ 20 minuti ho sentito un flebile miagolio ed alla fine sono riuscita a trovarlo.
    Consiglio pertanto a tutti di non perdere la speranza e di leggere i vari siti in questione perché forniscono un valido aiuto nella ricerca dei nostri super amici!!!!
    Mi auguro che questa brutta esperienza possa concludersi positivamente per tutti voi.

  18. Dopo un mese la Micia è di nuovo a casa con noi, la gioia è tanta e il sentirla fare le fusa ci riempie il cuore di felicità.Era a pochi passi da casa dentro un cantiere abbandonato insieme ad altri gatti. Un grazie di cuore al nonno che dal suo balcone la vista rincorrere una lucertola e ha chiamato la nipote x farle vedere quanto era bello quel gatto. Fortunatamente la sig. Loredana aveva visto il nostro annuncio affisso vicino al muro di casa sua e ci ha subito contattati. E’ stata una gioia quando l;abbiamo rivista, e dopo una settimana e mezzo siamo riusciti a riprendercela e a portala a casa. Grazie i cuore a Gabriella, Gisella,volontarie del canile che ci sono sempre state vicino con consigli e parole di conforto, la sig. Bovio x la sua gentilezza e disponibilità e a tutte quelle persone che ci sono state vicine e ci hanno aiutato a superare questi brutti momenti. Grazie anche a tutti voi del sito che con con i vostri consigli con le storie positive lette su questa rubrica ci hanno dato forza per non demordere e continuare a cercarla fino a riportarla a casa . Grazie anche da Micia e a tutti coloro che sono ancora lontani dai loro amici un augurio che gli riabbraccino presto 🙂

  19. Dopo 4 giorni la mia micina è tornata a casa! Spaventata e con un grosso graffio sul musino.forse fatto da dei gatti-cani del vicinato!!!!Maledetti!!! Povera piccola è spaventatissma e continua a volermi salire in braccio. Chissa cos’ha passato. Ora tante coccole e pappe buone. un bacio…non demordete che i gatti prima o poi tornano sempre!!!

  20. Ormai disperata perche’ non riuscivo a trovare la casa d’origine della bella miciona che trovai denutrita e morente nel mio giardino a marzo scorso, Fortuna – cosi’ l’ho battezzata – ora e’ sempre in casa e ha preso possesso della mia camera e del mio letto, oggi non sono piu’ sola! Ci vogliamo molto bene e guai a chi verra’ a riprendersela!
    Ora sta meglio e pesa 5,8 kg. E’ stata operata e il trauma alle gambette posteriori e’ sparito. Resta il problema agli occhi, e’ ipovedente ma la prossima settimana avra’ una visita oculistica accurata cosi’ potro’ curarla meglio.
    Davvero posso confessarvi che per me e’ stata un’immensa “fortuna” che l’abbiano abbandonata nel mio giardino!
    Grazie ancora di cuore per il vostro impegno.

  21. Marinagrazia il 22 ottobre 2015 @ 07:38

    I miei due gatti, abituati a stare in casa come all’aperto, in 6 anni non si erano mai allontanati per più di mezza giornata. Cambio di casa, dopo averli tenuti chiusi per 10 giorni, cominciamo a farli uscire anche se stavano in casa quasi tutto il tempo non abituati al nuovo ambiente. Giardino nuovo, con tanti gatti intorno e un cane che li spaventava. Qualche giorno dopo che cominciavano a familiarizzare la gattina sparisce per 3 giorni. La cerco in lungo e in largo incessantemente, chiamandola, esplorando ogni possibile posto, attaccando cartelli nel quartiere e in tutti i supermercati, ovunque, telefonando a tutti i veterinari del paese, ma niente. Poi sparisce anche il fratello. Disperata continuo a cercare in tutti i modi sicura ormai di averli persi. Al 5 giorno alle 3 di notte sento miagolare e rieccoli in casa TUTTI E DUE. Lui fierissimo, l’aveva cercata e riportata a casa. Stanno bene, hanno mangiato come pazzi, soprattutto lei, e ora dormono appiccicati da ore. Ancora adesso ogni tanto vado a guardarli per essere sicura di non aver sognato. I gatti sono esseri meravigliosi.

  22. Ho un gattino di sette mesi che da stamattina non si vede ,speriamo ritorni sono proprio angosciata!

  23. Buongiorno, volevo segnalare che la mia Penci è tornata a casa dopo quasi tre giorni…ci è andata bene…solo un graffietto sull’orecchio….
    grazie per la disponibilità di questo sito.
    Ciao Romina

  24. Rossella85 il 15 marzo 2016 @ 11:34

    Ho perso il mio amato simba ho fatto annunci ma nulla sembra svanito nessuno mi chiama e ne nulla sono disperata sono 8 giorni senza di lui

  25. Leggo questi piccoli successi con le lacrime agli occhi, sperando che capiti anche a me!Ho una colonia di 14 gatti e un cane e vivo in campagna in un paese Lucano…Domenica pomeriggio sono uscita alle 17:00 e rientrata verso la mezzanotte e quando ho chiamato i miei mici a raccolta con mio grande orrore mancava Mia una micetta nata con la coda corta di due mesi e mezzo sana e vispa facente parte di una cucciolata di 4 mici. Ho iniziato subito a cercarla con una torcia intorno casa, ma non miagolava e non la vedevo. Dal giorno seguente ho cercato come una disperata ovunque di giorno e di notte,messo annunci e cheisto a tutti i vicini anche se mi sembrava inverosimile che avesse fatto tanta strada. Ho guardato nei pozzi ce ne sono due li intorno, nei tombini …ma non c’è traccia .Loro vivono all’aperto ma hanno un casupolo, dove mangiano e dormoo, fatto bene abbastanza grande da contenere un camino e un lavabo infatti noi lo usiamo per faccende esterne e la porta chiude bene. Il mio terrore è che l’abbia presa una volpe ma scaccio dalla mente questo pensiero orribile e continuo a sperare che sia viva …Leggendo le vostre storie mi si è accesa una speranza che non miagoli per paura e che sia ancora nascosta …ciao a tutti.

  26. sofiac1603 il 5 agosto 2016 @ 20:12

    Oggi è il terzo giorno che non trovo la mia gatta di quasi due anni. Abito in una casa con un grande giardino.. E dietro la casa si trova praticamente il bosco.. Qua è pieno di gatti che girano, La mia gatta non si è mai allontanata così tanto..ho provato a chiamarla a cercarla ma niente.. Sono disperata non so più cosa pensare ho paura che gli sia successo qualcosa di grave ho provato anche a mettere un annuncio in giro dove le persone che abitano qui vicino lo possano vedere ma per ora nessuno ha chiamato. Se qualcuno ha qualche consiglio lo accetto molto volentieri grazie

    • sofiac1603 il 5 agosto 2016 @ 20:23

      In più due sere fa verso le due di notte mia mamma ha sentito gridare un gatto dietro casa nostra.. Dove ci sarebbe il bosco. Sono preoccupatissima se qualcuno può aiutarmi lo ringrazio tanto

  27. Ciao! Anch’io vorrei proporvi la mia esperienza che magari può essere utile. Il mio Bolt soriano di 1 anno e mezzo senza arto posteriore per difetto alla nascita non si spostava mai dal nostro stretto circondario per più di mezza giornata (ampio giardino confinante con vigneti, oliveto e bosco) . Preoccupatissima dopo non averlo visto dopo 12 ore ho iniziato la ricerca a vari orari del giorno e della sera. Dopo 2 gg ero disperata ma invece NON PERDETE LA SPERANZA sono partita armata di pila col mio ragazzo la terza sera sperando nella tranquillità del silenzio e, proprio al ritorno verso casa ormai sconsolati sentiamo un Miao….Era lui e ci dirigiamo verso il suono….Man mano che sentiva le nostre voci miagolava sempre più forte! Si era rifugiato sulla punta di un pino nel giardino dei terzi vicini nostri (quindi in linea d’aria 1 km max) con il cane che abbaiava a gran voce e non gli permetteva di scendere!!! Vicini gentilissimi ci hanno aiutati e con una scala lo abbiamo salvato!!!! Ricordatevi di guardare anche sugli alberi e non perdete i d’animo….Un saluto. Elena.

Rispondi

Gestione